#pacificpalisades, ostacoli morbidi per emozioni forti raccontati in versi da #dariovoltolini

Dario copia 1

..Prendiamo la donna che va nei bar. Esce di casa: quando è sul marciapiede ha un attimo di incertezza, se prendere a destra o a sinistra… non cambia molto, perché o fa un giro in senso orario o lo fa in senso antiorario.. ma in tutti e due i casi passerà dagli stessi bar, solo in ordine inverso..

La donna che va nei bar è uno dei personaggi – e dei racconti – più belli di “Pacific Palisades” (edizioni Einanudi), il libro dello scrittore Dario Voltolini. Non una raccolta di poesie, ma Read More

#contromano, per trovare il coraggio di riconoscersi frangibili e umani

CLICCA QUI..! e ascolta il podcast con l’audio integrale della 27^ puntata di Nel becco del gallo

(Radio Radiosa Music, 2 aprile 2017)

ContromanoUn viaggio a ritroso nel tempo, alla ricerca delle proprie radici, di una base solida per rileggere sotto una luce diversa il proprio presente e riprogettare il futuro. A ritroso, mentre tutto il mondo sembra Read More

Un grido solo si innalza dalla metropolitana di Parigi: #liberté! Lo conferma #MaurizioTucci

Ascolta l’audio integrale della quindicesima puntata di Nel becco del gallo, in onda tutte le domeniche dalle 9.00 alle 10.00 su Radio Radiosa Music

CLICCA QUI..!

Liberté.png

Philippe, ma a dire il vero dovremmo chiamarlo Louvre-Rivoli, è un uomo piacente, serio, vive a Parigi, ed è uno degli Chef de station, uno dei capi delle stazioni della Grande metropolitana di Parigi. Ma Philippe non è uno qualunque: lui è il figlio di una delle fondatrici della società che ha creato il Mètro Parisien, assunto per chiamata diretta e incaricato di dirigere stazioni sempre prestigiose, fino a quella di Louvre-Rivoli. E nell’ambiente lo chiamano appunto così: Louvre-Rivoli.

Ma non è il solo. Tutti gli Chef de station vengono chiamati col nome della stazione che dirigono. La gigantesca metropolitana parigina, un mondo sotterraneo immenso.. Read More

Nell’isola di Leros con #SimonaVinci cerchiamo #laprimaverità

Ascolta l’audio integrale della dodicesima puntata di Nel becco del gallo, in onda tutte le domeniche dalle 9.00 alle 10.00 su Radio Radiosa Music

CLICCA QUI ..!

la-prima-veritaNel 1992 Angela, 22 anni, italiana, che studia giurisprudenza a Padova e sta scrivendo una tesi in Diritto Civile che tratta l’abuso di diritti umani in Europa, sbarca sull’isola di Leros, in Grecia, nell’arcipelago del Dodecaneso.

Angela fa parte di un gruppo di giovani volontari, 6 donne e 15 uomini, tutti al di sotto dei 35 anni, provenienti.. Read More

La magia delle “strade di carta” salverà “L’imperfetta” di #CarmelaScotti?

Ascolta l’audio integrale della quinta puntata di “Nel becco del gallo”, in onda tutte le domeniche alle ore 9.00 su Radio Radiosa

nelbeccodelgallo_05_podcast

nelbeccodelgallo_05_youtube

carmela-scottiCatena è poco più di una bambina quando perde suo padre, l’unica persona che le avesse dimostrato amore in una casa dove ci sono anche due sorelle minori, una madre – Maria – all’inizio anaffettiva e poi addirittura crudele, uno zio violento che abuserà di lei, un cuginetto, figlio di quello zio, sordomuto e debole, vessato da suo padre che lo ritiene un peso e una bocca inutile da sfamare.

Il legame tra Catena e suo padre.. Read More

#quattrotazzeditempesta: così #nelbeccodelgallo arriva su #radioradiosa

Ascolta l’audio della prima puntata di “Nel becco del gallo“, in onda tutte le domeniche alle ore 9.00 su Radio Radiosa

http://bit.ly/nelbeccodelgallo_1

federica-bruniniIn un paesino del Sud della Francia, Viola, una ex modella di 40 anni, vive con la sua piccola cagnolina a Le Calmette, per lei una sorta di luogo dell’anima.

Viola ha un negozio di the provenienti da tutto il mondo. La sua passione e la sua specialità sono quelle di trovare la miscela giusta per le emozioni di ciascun cliente, inventando persino ricette di pietanze a base di the. C’è un infuso per ogni stato d’animo: strappa-sorrisi, leva-paura, antimalinconia, sveglia-passione, porta-passione, e c’è persino il the abbraccio!

Per il suo compleanno, ogni volta Viola raduna a Le Calmette le sue 3 amiche più strette: Maria Vittoria, che tutte chiamano “Mavi”, Chantal e Alberta. Si conoscono da molto, e credono di conoscersi a fondo. In realtà ognuna di loro cova dentro una profonda inquietudine, che questa volta… gli infusi di Viola, e una serie di situazioni, porteranno a rivelarsi. Con non poche sorprese.

Tutto questo ce lo racconta Federica Brunini, scrittrice e giornalista, nel suo ultimo romanzo “Quattro tazze di tempesta”.

img_8835Ma sbaglieremmo a pensare ad un romanzo per sole donne. “Quattro tazze di tempesta” è per tutti quelli che hanno la capacità di scendere agli inferi, di attraversare una tempesta e di uscirne trasformati.

Certo, resta qualche cicatrice, ma siamo …sicuri che queste non ci rendano ..davvero irripetibili, e in un certo senso..migliori?

Lo sostiene anche Federica Brunini, che in Quattro tazze di tempesta richiama l’antica tecnica giapponese del kintsukuroi, attraverso la quale si riparano le ceramiche con minuscole colate di oro e di argento. Come se dalla imperfezione e da una ferita potesse nascere una unicità, una forma di maggiore perfezione estetica e interiore.

A questo proposito, voglio leggervi alcuni brevi versi che ho scritto qualche tempo fa, osservando, e sfiorando, un segno sul mio corpo.

Ecco i versi di …“Cicatrice”:

Perché distogli lo sguardo
dal mio lucido turgore?
Ho fatto quanto potevo
col resto del tessuto!

Ricombinare pezzi
è mestiere antico
ma il segno resta
dentro quell’inciso.

Le tue dita inquiete
percorrono il cordone,
camuffi con carezze
il forte turbamento.

Per me, unica parte
profonda e vera,
di ciò che offri al mondo
nel levigato apparire.

Ma queste sono solo alcune pillole di Quattro tazze di tempesta. Domenica 11 settembre, su Radio Radiosa, abbiamo parlato di molto altro ancora anche intervistando la scrittrice nella prima puntata di Nel becco del Gallo, la trasmissione di parole e musica in onda ogni domenica, dalle 9.00 alle 10.00, come invito alla lettura e all’ascolto: scarica allora il podcast dalla pagina Facebook di Radio Radiosa Music, oppure clicca sul link in alto nella pagina, e ascolta la trasmissione! Troverai molte sorprese, e spunti di riflessione.

Ma soprattutto, non mancare l’appuntamento con Radio Radiosa domenica 18 settembre, sempre dalle 9 alle 10, per la seconda puntata di

Nel becco del gallo…. Sperando che canti!

Sergio Gallo

Il muro e il pianto

Muro

Ascolta l’audio di questo racconto

Basta lacrime!
– disse Muro a Pianto,
lasciando scivolare
quelle gocce saporite -. Read More

#vetrine

Ascolta l’audio di questo racconto

vetrine

Vagabondo vertiginosamente: via via, valico ventosi versanti. Vigorosi virgulti variegati vivificano voluttuosamente verdi vallate. Read More

#14verticale

Cruciverba

Ascolta l’audio di questo racconto

1 orizzontale: “Ai piedi dell’arcobaleno“… mmm, cosa c’è ai piedi dell’arcobaleno? Read More

#Zafarān

Ascolta l’audio di questo racconto

terra

Sono al chiuso, al buio, senza cibo né acqua da giorni. E ho terra tutta appiccata addosso.

Con me, forse mille altri. Anche nell’oscurità, pur non toccandoci, percepisco nettamente la loro presenza. Di chi mi sta accanto, sento il metabolismo profondo, brutalmente rallentato nel vivere. O per sopravvivere, piuttosto.

Read More