La magia delle “strade di carta” salverà “L’imperfetta” di #CarmelaScotti?

Ascolta l’audio integrale della quinta puntata di “Nel becco del gallo”, in onda tutte le domeniche alle ore 9.00 su Radio Radiosa

nelbeccodelgallo_05_podcast

nelbeccodelgallo_05_youtube

carmela-scottiCatena è poco più di una bambina quando perde suo padre, l’unica persona che le avesse dimostrato amore in una casa dove ci sono anche due sorelle minori, una madre – Maria – all’inizio anaffettiva e poi addirittura crudele, uno zio violento che abuserà di lei, un cuginetto, figlio di quello zio, sordomuto e debole, vessato da suo padre che lo ritiene un peso e una bocca inutile da sfamare.

Il legame tra Catena e suo padre.. ..è di quelli speciali. Non parlo solo di un “classico” legame padre-figlia: c’è di più. A legarli c’è una passione comune: la magia delle parole scritte, e riferite. La madre di Catena, Maria, le chiama con disprezzo “bugie di carta”. Per suo padre, è diverso. Lui ha avuto come insegnante nonna Agata, che gli ha fatto comprendere il significato profondo dei segni d’inchiostro seguendo col dito le “strade di carta”.

Nei libri, che suo padre a sua volta le ha insegnato a leggere, Catena ritrova gli insegnamenti del suo genitore. Ma soprattutto un passaggio verso il meraviglioso, verso un mondo di bellezza nel quale trovare rifugio e conforto dal dolore che la circonda da sempre.

limperfettaLa morte di suo padre segnerà la sua vita. Sola, non più difesa da quell’amore, Catena diventerà appunto “L’imperfetta”, travolta da tutto ciò che la circonda, e sprofonderà nella spirale di violenza e di atrocità disegnata per lei nella sua stessa casa.

Fino ad una notte. Una notte funesta. Dopo quella notte, Catena fuggirà nel bosco, sulle montagne, lottando per la sua stessa sopravvivenza, facendo tesoro di tutto quanto suo padre le ha insegnato sulle erbe, sui fiori.

Con la testa ed il cuore nei suoi amati libri.

Sto parlando del romanzo di Carmela Scotti “L’imperfetta”, esordio della scrittrice edito da Garzanti, selezionato tra i 9 finalisti – su quasi 800 concorrenti – per la 27° edizione del prestigioso Premio Calvino. Un romanzo del quale abbiamo parlato nel corso della quinta puntata del programma radiofonico “Nel becco del gallo” in onda tutte le domeniche dalle 9.00 alle 10.00 su Radio Radiosa di Matera

Ascolta l’audio integrale della puntata cliccando sul link in alto, in rosso. Contiene l’intervista a Carmela Scotti.

le-strade-pippo-bellonePer “Fuori dall’angolo“, nel corso della stessa puntata abbiamo poi presentato “Le strade“, la trilogia di racconti di Pippo Bellone edita da AmicoLibro:

  • “Partire con un treno, tornare con Facebook”;
  • “Aprire una finestra”;
  • “All’ombra di un ficus”

 

 

 

In questa puntata ci siamo interrogati tra l’altro sul potere salvifico della natura. Così, su questo argomento, eccovi poche righe che ho scritto qualche tempo fa.

Strette e allungate,
oppure allargate a forma di cuore.
Frammentate, o divise,
o anche con lobi arrotondati.

Col margine intero o seghettato,
oppure frastagliato
come quello di pizzi raffinati.

Innumerevoli variazioni sul tema,
quelle foglie,
per resistere al vento, e al morso.

Acqua, e aria, e sole,
combinati senza sosta.
Un immenso respiro.
Sono libero, nel verde del disegno.

Sergio Gallo

…Nel becco del gallo…sperando che canti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...