#Zafarān

Ascolta l’audio di questo racconto

terra

Sono al chiuso, al buio, senza cibo né acqua da giorni. E ho terra tutta appiccata addosso.

Con me, forse mille altri. Anche nell’oscurità, pur non toccandoci, percepisco nettamente la loro presenza. Di chi mi sta accanto, sento il metabolismo profondo, brutalmente rallentato nel vivere. O per sopravvivere, piuttosto.

Read More

Annunci

Ribes nero

 “..aggiungi zucchero o sciroppo ancora / rendi meno amaro quel veleno / ma l’elisir, l’elisir / è per pochi..”

Read More

Ai piedi dell’arcobaleno (terza e ultima parte)

Ascolta l’audio di questo racconto

leggi la puntata precedente
ascolta la puntata precedente

..Visto così, dall’alto, era stupefacente. E appena poco più sopra se ne intravedeva addirittura un altro. Ma non era solo uno spettacolo immenso: quei due arcobaleni sotto di noi ci riportavano in vita..

Digitalizzato_20160221 (6)

..Adesso mi ero perso sul serio! Tutti ci eravamo persi!

Vagavamo sempre a ventaglio cercando un punto di riferimento. Fu il Buon Andrea, più a sinistra di tutti, a vederlo per primo: era un piccolo palo di legno con attaccata una freccia: l’indicazione diceva Capanna Morgantini. La Capanna era molto più a ovest, praticamente Read More